l’infinito nel finito
12 Aprile 2021
gender trouble (questioni di genere)
10 Maggio 2021

in Molise con Thoreau

un cammino filosofico tra i borghi piccoli e sconosciuti del Molise meridionale

Un cammino filosofico è un esercizio fisico e spirituale. Rispetto ad un cammino tradizionale ha il valore aggiunto dello sguardo che, oltre le emozioni per la bellezza dei paesaggi, esplora le profondità delle sensazioni del viaggio.

Thoreau, filosofo americano dell’800, ci accompagnerà nel cammino per aiutarci a scoprire la natura come la vera patria dell’uomo e il vagabondare per boschi come nostra salvezza spirituale.

Nei quattro giorni di cammino nel Molise meridionale al confine con la Campania, zone lontane dai circuiti turistici tradizionali dove si respira un’aria di tempi antichi e si attraversa una natura incontaminata – lo splendido bosco di Riccia, il lago di Decorata -, sperimenteremo come il camminare sia un moto di elevazione dello spirito, un’esperienza di rinconciliazione con la storia e col mondo.

Sarà un viaggio attraverso tradizioni e storie minori: il diavolo di Tufara che fa rivivere il culto del dio dei boschi, la democrazia diretta della colonìa di Decorata uno dei due esempi di autogestione amministrativa in Italia, le testimonianze degli indomiti Sanniti nella roccaforte di Cercemaggiore, i resti magnificamente conservati della splendida città romana di Altilia.

Camminare lungo l’Italia minore è un’esperienza dislocante nel senso che traspone fuori dei luoghi comuni in cui si è normalmente immersi permettendo di sperimentare una autenticità di relazioni che purtroppo nelle nostre città si vanno perdendo.

Il gusto, in quanto esperienza di nuovi sapori e odori, contribuirà nel processo di conoscenza dei territori che attraverseremo: le varie paste molisane (cavatelli , fusilli, crioli) con sugo di carni miste, le sagne con i legumi, i formaggi (la scamorza) e i salumi (soppressata) tipici, contribuiranno ad immergerci ulteriormente in questo straordinario pezzo d’Italia.

” Penso che non riuscirei a mantenermi in buona salute, sia nel corpo che nello spirito, se non trascorressi almeno quattro ore al giorno – e generalmente sono di più – vagabondando per i boschi, per le colline e per i campi, totalmente libero da ogni preoccupazione terrena” (H. Thoreau)

  • Posti disponibili: 10 (l’evento si realizzerà con almeno 8 partecipanti)
  • Quando: dal 29 maggio 2021 al 2 giugno 2021
  • Durata: 5 giorni / 4 notti
  • Ore di cammino al giorno: 6/7 ore comprese le pause
  • Quota: 110 euro a testa (guida e organizzazione)
  • Altre spese previste (cassa comune): 200 euro circa (da portare con sé) per pernottamenti, cene e prime colazioni . I pranzi al sacco sono esclusi dalla cassa comune e sono a carico dei partecipanti
  • Termine per le prenotazioni: 9 maggio 2021
  • Modalità di prenotazione: con messaggio whatsapp, messenger, mail

Programma

  • 29 maggio: ore 12 ritrovo dei partecipanti nella piazza centrale di Tufara; visita guidata al castello e centro storico; nel primo pomeriggio cammino da Tufara a Castelvetere in Val Fortore (km 8 dislivello +550/-300); sistemazione in B&B; cena
  • 30 maggio: cammino da Castelevetere in Val Fortore a Decorata (km 14 dislivello +550/-450); sistemazione in B&B; cena
  • 31 maggio: cammino da Decorata a Cercemaggiore (km 20 dislivello +700/-550); sistemazione in B&B; visita guidata del centro storico; cena
  • 1 giugno: cammino da Cercemaggiore a Sepino (km 19 dislivello +280/-550); sistemazione in B&B; visita guidata del centro storico; cena
  • 2 giugno: cammino da Sepino ad Altilia (km 4 dislivello +30/-130); visita guidata della città romana; in tarda mattinata transfer in bus a Tufara

Informazioni utili

Come arrivare al luogo di ritrovo: è consigliabile raggiungere Tufara con mezzi propri che saranno poi recuperati alla fine del cammino essendo previsto un transfer con bus da Altilia a Tufara; comunque Tufara è raggiungibile in circa un’ora di percorrenza con autobus di linea (Compagnia Sati) da Campobasso.

Pernottamento: in B&B. La sistemazione è in camera doppia. Tutte le strutture sono certificate covid-free.

Pranzo e cena: i pranzi sono sempre a sacco; le cene in strutture nel rispetto delle norme anti covid.

Cosa portare: all’atto del perfezionamento della prenotazione saranno forniti tutti i dettagli tecnici per la partecipazione.

1 Comment

  1. Gianna ha detto:

    Mi è piaciuto tutto di questo cammino, i campi di fieno, gli ambienti fluviali, i boschi, il giorno di pioggia, ascoltare Thoreau, la stanchezza, i compagni di viaggio, in ogni momento mi sono sentita bene e non ho desiderato essere altrove. Grazie a Michele e a TUTTI, a presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.