effimera bellezza
4 Giugno 2021
mare aperto
6 Giugno 2021

ambiguità

Sentiero Italia tappa R4 e R3: da Noci (gps 40.79612, 17.11836) a Cisternino (gps 40.73948, 17.42855)

Lunghezza del percorso km 35,5; guadagno/perdita in elevazione 1010 / – 1070 metri; quota massima: 464 metri, quota minima 293 metri.

Centri attraversati: Noci, Alberobello, Coreggia, Cisternino.

Pernotto: B&B Little Blue House (347 880 2968) non consigliato

Cena: Trattoria Bàre Vecchie (080 444 6638)

14 maggio. Il tratto da Noci ad Alberobello è quasi tutto su asfaltata: si cammina su strette vie delimitate da muretti a secco e contornati da ulivi e dagli immancabili trulli. Oltrepassato Alberobello si giunge subito alla frazione di Correggia e dopo circa 2 km da una pinetina sulla destra si riprende il sentiero dell’acquedotto. Gli 8 km successivi, tra i più belli del tracciato dell’acquedotto in Puglia, avvengono su stradine secondarie tra muretti a secco, trulli e villette eleganti. I restanti 11 km fino a Cisternino sono tutti su asfaltata in un paesaggio fortemente urbanizzato zeppo di trulli.

Durante il cammino tanti pensieri e sensazioni affollano la mente: iniziano, si interrompono, riprendono… Movimenti della mente che riguardano la tua relazione con la Natura, con gli Altri, con Te stesso. Chi cammina porta sempre con sé un Mondo. Per ogni giornata di cammino ho scelto un pensiero/sensazione dominante raccontandolo con un linguaggio essenziale.

Ambiguità della tecnica.

Quanto è naturale

È buono per l’uso che se ne fa.

Una pietra può servire per colpire,

Ma anche per ripararsi,

Come in queste belle case

Che incontro sul cammino.

Quanto è artificiale (prodotto dall’uomo)

Invece no.

Che buon uso si può fare

Di un fucile o una bomba?

le splendide foto sono di Michele Origlia

Comments are closed.