salire sopra la tua testa
22 Settembre 2020
la bellezza vince sul covid
27 Ottobre 2020

la libertà della solitudine

17 ottobre camminata filosofica sulla solitudine

Ha senso parlare di solitudine in un mondo ossessionato dalla esposizione sui social? … anche se, paradossalmente, i like che si attendono sono richiesti nella solitudine della propria stanza in compagnia del solo computer. Possiamo esser soli in una folla? Davvero siamo soli quando coltiviamo la nostra solitudine? Non c’è forse una presenza che mai ci abbandona con la quale, anzi, riusciamo ad intrattenere una relazione più profonda proprio quando siamo soli? Rifletteremo su queste domande nella quiete del bosco Quarchioni aiutati dal capitolo sulla solitudine dai Saggi del filosofo Michel de Montaigne.

“Bisogna riservarsi un retrobottega tutto nostro, del tutto indipendente, nel quale stabilire la nostra vera libertà, il nostro principale ritiro e la nostra solitudine” (Michel de Montaigne)

  • Posti disponibili: 15
  • Quando: sabato 17 ottobre 2020
  • Tipologia di pratica filosofica: camminata filosofica
  • Quota di partecipazione: 10 euro (organizzazione, guida ambientale escursionistica, materiali)
  • Termine per le prenotazioni: 15 ottobre 2020
  • Modalità di prenotazione: con messaggio wathsapp, messenger, mail

Programma

  • ore 9,00 ritrovo nel piazzale antistante il Monastero di san Matteo
  • ore 9,15 inizio camminata filosofica (percorso facile con livello di difficoltà basso)
  • ore 13,00 fine della camminata e rientro.

Informazioni utili

Come arrivare al luogo di ritrovo: raggiungere San Marco in Lamis e di qui seguire le indicazioni per Santuario di San Matteo (coordinate gps 41.709386, 15.658797). Per chi parte da San Severo appuntamento alle ore 8,30 presso il distributore di benzina sulla via per San Marco in Lamis a 250 metri dall’ingresso principale del cimitero

Cosa portare: scarpe da trekking (in alternativa scarpe comode con una buona suola grippata), abbigliamento comodo per camminare, zaino, k-way, felpa. Si raccomanda di dotarsi di uno sgabello portatile (facile da trasportare a tracolla o nello zaino) per le attività filosofiche nel bosco che richiedono una posizione comoda: sgabello a tre gambe oppure sgabello pieghevole.